Langlois Crémant de Loire: una nuova identità: la cantina francese del catalogo Wines presenta importanti novità. Maison Langlois, con sede a Saumur, si reinventa, focalizzandosi sui suoi eccezionali spumanti e adottando una nuova identità semplice e raffinata.
Fondata sulle rive della Loira nel 1885, Maison Langlois è guidata da uno spirito di indipendenza e da una ricerca senza compromessi della qualità. Nel luglio 2022, la Maison ha intrapreso una revisione approfondita sulla sua identità e sula sua visione del vino. Basandosi su questo lavoro introspettivo, Langlois si sta evolvendo, focalizzandosi sugli spumanti della Loira, sotto la denominazione Crémant de Loire. A partire dall’annata 2023, i vini di Sancerre prodotti dalla Maison saranno rappresentati da Domaine Hubert Brochard, che fa parte del Gruppo Bollinger.

Langlois Crémant de Loire

Chenin, il cuore pulsante dello stile Langlois

Questo posizionamento rivela il nuovo orientamento di Langlois, che ancora una volta sta affermando la sua competenza nella produzione di spumanti eccezionali andando oltre le specifiche della denominazione Crémant de Loire. La meticolosa applicazione del metodo tradizionale eleva l’espressione dello Chenin, con un’effervescenza di infinita delicatezza. Da vitigno puro della Valle della Loira, Chenin è la pietra angolare della competenza e dell’identità di Langlois.
La Maison, che ha una tenuta di 62 ettari, si impegna a selezionare le sue uve da quattro terroir rinomati per la loro qualità (Coteaux Saint-Léger calcareo, Côtes de Saumur su silice-calcare, Puy Notre-Dame e Montreuil Bellay calcareo-argilloso) vinificando ogni terroir separatamente. L’assemblaggio avviene utilizzando anche vini di riserva di una o due annate precedenti. L’affinamento sui lieviti dura un minimo di 18 mesi per il Crémant Rosé e 24 mesi per il Crémant Blanc.

Langlois Crémant de Loire

Un impegno per la natura

Langlois ha un impegno di lunga data per l’ambiente, essendo un pioniere nell’agricoltura sostenibile. Fedele alla sua filosofia di eccellenza, Langlois si impegna continuamente per il miglioramento. Dopo essere stata una delle prime a ottenere l’etichetta Terra Vitis nel 2000, la Maison ha ottenuto la certificazione Biologica nel 2020 per la metà dei suoi vigneti (30 ettari su 62 ettari), con il resto in fase di conversione dal 2022. La Maison prevede di produrre tutti i suoi Crémant de Loire con uve biologiche certificate entro l’annata 2025. Consapevole della propria responsabilità a livello locale, la Maison si impegna con la stessa energia nel sostenere i viticoltori partner durante la loro conversione, attraverso la condivisione di esperienze, fornendo assistenza finanziaria o garantendo la trasparenza dei prezzi di acquisto.

Langlois Crémant de Loire

Una nuova brand identity

Per sottolineare questa rinnovata attenzione al suo know-how unico, Langlois svela la sua nuova identità nel novembre 2023: un design raffinato con finiture precise ed eleganti. La Maison ora si chiama Langlois. Il legame con Jeanne Chateau, co-fondatrice di Langlois-Chateau, è conservato nel cuore della Vandea e con le iniziali “LC” al centro dello stemma. In questo modo, la Maison sottolinea il desiderio di elevare e apprezzare momenti semplici. Questa arte della semplicità, tanto cara a Langlois, si fonde con lo stile di vita che con orgoglio abbraccia. L’imballaggio eco-progettato comprende una scatola di cartone kraft marrone non trattata chimicamente. Questa scatola è riciclabile e contiene una percentuale di cartone riciclato. La stampa utilizza inchiostri naturali e la disossatura viene utilizzata per preservare la materia prima e facilitare il riciclaggio.

L’evoluzione del logo

Il logo dell’azienda è stato ridisegnato per dargli un tocco più moderno. La tipografia serigrafica lascia il posto a uno script più semplice con angoli stilizzati che sono in linea con il design contemporaneo. Lo stemma è stato ridisegnato, semplificato e reso più facile da decifrare. I Crémant stanno adottando una nuova identità e una nuova etichettatura. La Maison introduce le nuove denominazioni per le sue cuvée Brut: Réserve, Rosé, Vintage 2018 e la sua iconica cuvée Cadence Extra Brut 2017, che uscirà nel febbraio 2024. Le bottiglie sfoggiano un look fresco pur mantenendo gli elementi storici della Maison Langlois. Lo stemma rimane ben visibile alla base del foglio. I colori utilizzati sono ispirati alle tonalità naturali delle rive della Loira. Le etichette hanno un aspetto leggero e arioso con carte strutturate e un design ordinato. L’etichetta posteriore rivela più dettagli dell’assemblaggio e delle caratteristiche della cuvée.